lunedì 11 settembre 2006

Volver

Volver significa ritornare, in spagnolo.Me vuelvo,ritorno.Ma tornare a che cosa?In un posto che non è il tuo, fra gente che non è la tua.
Ma ritornare.
A noi serve, un posto dove tornare.Le nostre origini, la nostra partenza.
Ma io, dove ritorno?
A una casa vuota, dove a farmi da benvenuto trovo il mio asciugamano nel bagno caduto la trentamilionesima volta?
Qualcuno mi ha salutato oggi, ricordandosi di me.Ma non è la stessa cosa.
Sarà che a me l'aria dei Caraibi mette malinconico, con quella gente che si comporta come me, con la quale entro subito in sintonia, con quel mare che non finisce, con la luna che illumina la sabbia bianca.Ed io che guardo tutto ciò , e mi accendo una sigaretta, sperando che il ricordo di tutto questo mi possa rendere una persona migliore.
A me, che son un disgrasiato.

Mi mancano tanto tante cose, ma so che ancora non è tempo.Devo tenere duro, e sfogarmi fra le lacrime, che quando mi vanno in bocca sono tanto salate, come quel mare quella notte.

1 commento:

jimenez ha detto...

o cammello nnammurato?