mercoledì 30 gennaio 2008

Ed allora...

"DONNA",
perdonami,
se dopo averti incontrato sono la persona più felice del mondo.
Perdonami,
se per te farei mille pazzie.
Perdonami,
se la prima cosa di cui mi sono innamorato, è il tuo aspetto interiore.
Perdonami,
se non vengo a letto con te subito dopo averti conosciuto.
Perdonami,
se spesso mi preoccupo per te.
Perdonami,
se con te andrei ovunque.
Perdonami,
se tutte le volte che sono triste, desidero che tu mi stia vicino.
Perdonami,
se a volte sono possessivo e ti voglio tutta per me.
Perdonami,
se il mio sogno è quello di far crescere insieme il nostro amore.
Perdonami,
se sono sempre spontaneo e molto sincero.
Perdonami,
se ogni notte voglio addormentarti con le mie carezze.
Perdonami,
se al centro di tutti i miei pensieri, ci sei tu...
...e se al centro dei tuoi, desidero esserci sempre io.
Perdonami,
se a volte cerco qualcosa di me dentro di te.
Perdonami,
se voglio amarti per tutta la vita.
Perdonami,
Se odio le persone per le quali la vita è un circo e si sentono giocolieri nella vita altrui.
Perdonami,
se desidero che i tuoi valori siano uguali ai miei.

Ma PERDONAMI,
se sono convinto, purtroppo, che non è semplice trovare, un "DONNA" tale, da poter amare.

domenica 27 gennaio 2008

Music

Che bello vedere i post e sentire che alla gente si manca.Ma ragazzi, in questo periodo non sono triste, ho solo i cazzi miei.Insomma sono a motore al minimo e marcia in folle, per vari motivi, e voi li sapete, e la mia vena creativa è da troppo tempo che langue.Non durerà a lungo, ma non posso prevedere quanto durerà.Le mie non sono scuse, la vita accade, i pensieri affollano sempre la mia testa , di giorno e di notte, e le difficoltà ci sono, anche grandi.Devo riequilibrarmi, tutto qui, ma ci vorrà tempo.Quindi, va così, le lamentele non fanno altro che farmi del male.Ci sono stati tempi di latenza per tutti adesso tocca a me.Punto.

IN ALTRE SUCCULENTE NIUS:

Andate qui dopo la mezzanotte.

And Enjoy.

sabato 26 gennaio 2008

ed alla fine...

finalalmente, mi sono connesso. sarà,ma qui da casaprota, provincia di rieti, non e' facile per nulla connetesi. comununque sia, nn è facile connettersi quindi mi perdonerete eventuali errori di battitura o di sintassi, queto computer che ho sotto le dita questa sera non è un G4, chi vuol capire, capisca. in ogni caso non sono qui, all'una e quaranta di notte per strizzi, lazzi e pugnette ma solo per dire un paio (PAJO) di cose. allora... vita bella si, vita bella se riesco avedere roma nelle sue infinite sfumature un venerdì pomeriggio di gennaio con il freddo che non sento e tutta la vita di fronte. io che riesco tranquillamente a stare a tavola con gente che. con gente che fa il mio stesso mestiere (ovvero l'architettura) ma da circa venti, venticinque anni mentre il sottoscritto solo da un'annetto buono. il sotoscritto riesce a stare a tavola e a tenere banco dalla bassezza dei suoi ventinove anni ed è bello vedere che la gente ti ascolta e segue le tue parole ed i tuoi discorsi. certa gente che riesce ad appisolarsi davanti la TV anche se nella stanza ci sono altre 8 persone. io che nn riesco ad appisolarmi manco quando sto solo nel mio letto a pensare e pensare e pensare e pensare. pensare a quella gente che conosce altra gente che poi dovrebbe darmi lavoro. vedere la campagna laziale nella mattina limpida e pensare che alla fine i romani duemila anni fa, la dovevano vedere suppergiù allo stesso modo, con gli stessi colori.

vabbè. ok, da casaprota, provincia di rieti dove il più fesso ha due matrimonii alle spalle è tutto e , come diceva qualcuno, a voi studio.

solo qualche appunto:
1. se non scrivo io (e qualche vota jimenez) su sto cazzo di blog non ci scrive nessuno.
2.pensavo che il video vi avrebbe svegliato ed invece un cazzo. accoglienza tiepida. vabbè. se andate du YOUTUBE.COM (lo conoscete 'sto sito, no?) ci sono altri 2 video sotto la voce NETTEZZAUMANA (e poi dite che...)
3. la password del computer dal quale sto scrivendo è 7005 ed io ignoro il perchè.
4.forse ho trovato lavoro in uno dei migliori studi di architettura di firenze come mi si addice. forse.
5.siete degli stronzi.
6.vi voglio bene.
7.buonanotte.

mercoledì 23 gennaio 2008

Me le troviamo.

Qualcuno ha da prestare armi?

martedì 22 gennaio 2008

lunedì 21 gennaio 2008

Ulisse

Ecco come mi sento in questo periodo: come Ulisse, che cerca di raggiungere la sua Itaca.E la sua Penelope.
Ma in mezzo ci si mettono 1000 cose.

Ma alla fine anche Ulisse è arrivato ad Itaca.

E anche io ci arriverò, se sopravvivo.
Fatemi coraggio, chè ne ho bisogno.

Io voglio arrivare ad Itaca.Con tutto me stesso.

Here i am

Ecco quello che vi avevo promesso. 
.
 

mercoledì 16 gennaio 2008

A futura memoria #5

Sulla storia di questo paese pesa l'ombra di Moro, ma anche l'ombra di Craxi.

martedì 15 gennaio 2008

Mi avete rotto i cabbasisi

Fate quello che vi pare.

L'inizio della fine

Il promo della prima puntata della quarta serie di lost

lunedì 14 gennaio 2008

OGGI COME OGGI...


Un film bellissimo.































.

Me

cioè io.

Ma dimmi tu quante visite...

... oggi che è pure lunedì mattina. Basta. Bisogna diventare 5. E se arriviamo alle prevision di 92???

sabato 12 gennaio 2008

nettezzaumana.blogspot.com

sono le diciassette e quindici del dodici gennaio duemilasette. il computer di amu dal quale sto scrivendo mi dice che e' ancora il duemilasette. io non ci bado. le macchine non capiscono. fanno ma non capiscono. oggi e' sabato, come detto, e quindi questo, da un'anno a questa parte, per domenico lascala significa libera uscita dal lavoro. il fine settimana prossimo sara' diverso ma questa e' un'altra storia. la storia di oggi e' che io mi sento elettrico anche se oggi piove a dirotto. il diluvio universale, come detto prima in un sms indirizzato ad amu. a firenze in questi giorni c'e' PITTI IMMAGINE UOMO. io non ci bado, alla fine non me ne frega un cazzo. penso che i veri uomini non badano a queste pugnette. non si badi alla volgarita'. aspetto che amu si prepari per uscire e intanto scrivo al computer su nettezzaumana.blogspot.com. giusto per. ora andremo a fare un giro e poi stasera cena con amanda, ali, sabrina l'altra ammmericana come amanda. sono brave ragazze. sono belle ragazze. la mia libido va e la lascio andare stasera si vedra'. vi abbraccio in coro. a presto. 

venerdì 11 gennaio 2008

Lezioni di storia GRATIS!

Hang the DJ!!! (a.k.a. Pajo fra noi)

Manchester's school

I radiohead che suonano gli Smiths con un PAJO di chitarre

PAJO...

...basta la parola.

Ora non per dire...





ma gli occhiali di Harry gli occhiali di chi vi ricordano?

PAJO's revolution.

Negli ultimi 31 giorni 58% in più di visite e 75% in più di pagine viste. Effetto PAJO?

Ieri ho visto "Halloween The Beginning"...


...ma questa locandina mi ha colpito...





















.

In other words...

cap'i cazzu

giovedì 10 gennaio 2008

E ci sentiamo soldatini...

E come dice qualcuno siamo sempre più ad aspettare un  email che non c'è... o l' sms impossibile... o la sana vecchia lettera ... 
E ti vengono in mente le cassette di posta negli androni dei palazzi... anche quelle malconcie, logorate dal tempo e dall' incuria di un portinaio che non c'è...
Quelle cassette che ormai sono il fermoposta dell'immortale speranza tradita...
Quelle che ogni giorno guardiamo con un misto di curiosità e speranza di trovarci chissà quale sorpresa... magari quella definitiva, quella che ti cambia la vita...
E allora controlli la posta elettronica... oppure il cellulare... per quella "insana" voglia che abbiamo dentro...
E ti ritrovi a ricevere la comunicazione impersonale della banca che ti comunica che hai prelevato 250 €... come se non lo sapessi già, visto che le hai prelevate tu un giorno fa... oppure la multa per l'infrazione di turno che ti ricorda che fra un pò, se continui così, ti ritroverai a spostarti con l'automobilina a pedali... o le bollette da pagare che ti si accumuleranno sulla credenza...
Nella email mezzo chilo di spam o annunci di tutti i tipi che ti invitano a comprare di tutto e di più...
Nel cell i mesaggini di pubblicità o l'oroscopo o i programmi tv della serata...
Niente... ma la lettera, l'email o l'sms che aspettavi non c'è...
Ed è là che soffri, anche quando vai avanti con il tuo incedere impettito nella tua immortale speranza che arrivi qualcosa che, però, senti non esserti per forza dovuta...
E ci sentiamo soldatini che vegliano sulla speranza di non dover per forza soffrire...

Todo sobra Lost

in 8 minuti e 15.

Give up BEN!


il leader dei "The Others" è PAJO

Lost Quarta Serie (PAJO a capo di 'the Others'?)

Il trailer non lo spiega

mercoledì 9 gennaio 2008

lun 7 gennaio 2008



e non penso a mandare i curriculum e procrastino. superbo che sono. non penso a me steso e cerco solo di chiudere delle situazioni senza che nessuno si faccia male. mi ritrovo in certe cene che davvero sembra come in un film e poi impari un sacco di cose. conosco gente assurda tipo uno che lavora mio dio per raiuno e che alla fine del pranzo si è capito che era gay. sbircio in un mondo che ci sono al massimo tre gradi di separazione.

incomincio ad averci una mia teoria al proposito. non tutti arrivano a conoscere l'intera popolazione mondiale attraverso i sei gradi di separazione. un pescatore di nantucket island non arriverà mai a conoscere l'impiegato di quel paesino vicino SYDNEY che non si è mosso da li. ma basta che uno dei due. vabbè. roba così.

non penso a mandare i curriculim ed invece a chiarire cose che vanno fatte. tonky tonk man. ize of the world. non pensare ai cazzi miei e farmi distrarre da cazzate.

il mio oroscopo dice che dovrei riposarmi.

sto facendo dei miniclip che neanche michael gorndy.

il mio oroscopodice che ci sono novità grosse in vista.

io non credo agli oroscopi.

diciamo così così.

la prossima volta che mi innamoro mi sposo.

noverly waves nell' ipod pompa di brutto.

il primo clip si chiamerà nettezzaumana (in my heart)

o solo in my heart

non so

o magari cambio titolo di nuovo.

è stato un bel fine settimana

scorre come le macchine sull'aurelia.

c'era pure alberto

il pensare al voler partire

viaggiano i perdenti più adatti ai mutamenti

a' faticà bisogna essere precisi

amanda oggi mi ha mandato un messaggio

you are soo precious.

precious significa prezioso.

pensavo preciso invece ho controllato e significa tutt'altro.

l'eleganza greve delle fatture

il cane un pò schizzato di paola si chiama frisko.

ha una classe innata ma si vede che è un bastardo.

bastardo è una parola prettamente canina.

ha una postura da mostra

frisko è il cane più bello del mondo.

magari se parto chiedo a paola se me lo regala.

paola è una brava persona.

noverly waves ha smesso di pompare

yesss
in my heart.

lun 7 genn 2008

lunedì 7 gennaio 2008

Una "tristessa"...

che non ti dico....
sarà perchè ieri era l'epifania
sarà perchè tutte le feste si porta via
sarà perchè oggi il tempo è bruttissimo
sarà che oggi è lunedì
sarà perchè questa cosa sta finalmente per finire
ma
una tristessa... che non ti dico.

Dissidi quanti ne vuoi

Ma le visite si impennano.

venerdì 4 gennaio 2008

Il nostro Let It Be ?


Il primo disco con una copertina con le quattro immagini a sè stanti?
Non credo

“We are one people...

And our time for change has come"

Amo vinto

IOWA

giovedì 3 gennaio 2008

Constato amaramente

...che abbiamo fatto la fine dei Nirvana,dei Pearl Jam...

E' tempo di migrare...

Si fumava, non ci davano la sola

Wedding

here

Sulle sette e venti di mattina (sempre ad amantea)

minchia. stamattina che devo partire mi sono svegliato prima che mia madre mi chiamasse. buongiorno, sono le sette e un quarto di mattina. maronn'. il post di ieri sera sulle dodici ore è stato rivelatore. nottata un pò agitata come sempre prima di partire e a dire il vero non ce ne sarebbe il motivo. solo che ho fatto un paio di incubi. boh. devo smettere di bere coca-cola. mi fa un effetto strano. non fa nulla. sono ancora qui. tra un'ora e mezza si parte. magari è buono che mi son svegliato presto. posso farmi la barba e prepararmi senza fretta prima che albe venga a prelevarmi. ize of the world. 'nchiochiato che sono. saluti ed ancora buongiorno a tutti. 

mercoledì 2 gennaio 2008

sulle dodici ore circa ed il problema di amantea

          buonasera. sono le ventuno e quarantanove circa del due gennaio duemilaotto. è il due gennaio duemilaotto ed ogni volta prima di partire è sempre la stessa storia. uno strano nervosismo che mi prende e non me lo so spiegare e non so il perchè. oramai ci ho quasi fatto il callo, diciamo. oramai non ci faccio più caso diciamo. ma il leggero nervosismo permane e rimane. salutare tutti e pensare che tra dodici ore circa partirò e tra ventiquattro ore circa sarò già a firenze e sarà solo firenze e via panicale che oramai. poi andare a dormire con il pensiero che per un pò il mio letto non sarà questo e ci vorrà altro tempo ancora. 


          pensieri un pò complicati questi. pensieri forse un pò stupidi questi. avere sempre l'impressione di aver dimenticato qualche cosa. avere mai paura di quello che verrà eccetera eccetera. il mio corpo che cambia ed il mio paese che fa lo stesso. 


          rodolfo musì mi ha svelato quale è il vero male di amantea. quando durante il cenone di fine anno gli ho chiesto perchè secondo lui amantea non ha più quella magia che doveva avere treanta, quarant'anni fa lui mi ha risposto che semplicemente amantea è diventata troppo grande. ha perso la sua dimensione. probabilmente ha ragione. non è più quel paesino in riva al mare pieno di colori semplici e vivi. 


         non c'è più "ù pontile" dietro il sombrero dove a malapena riusciva a passare una macchina senza strisciare. adesso c'è un sottopasso bello grosso dove ci passano comodamente anche tre macchine. rodolfo ha detto che via margherita è diventata la strada più brutta d'italia. e dando un'occhiata ai mega-schermi pixelosi che trasmettono le pubblicità 24h su 24 non puoi che dargli ragione. saluti.


PS:questo post lo puoi leggere anche qui

RAGAZZA CHE NON HO 2

Ragazza che non ho… ti ho già scritto una volta, l'ultima volta che l'ho fatto ero più giovane dentro e fuori e sognavo che dal monitor davanti a me potessi uscire tu col mio SOS di carta fra le dita in uno di quei sorrisi che sembrano dire perché ti meravigli tanto Alberto ?
Non hai mai visto una ragazza uscire da un computer?
Avrei guardato le tue gambe svelte scavalcare la finestra nera del mio monitor …
Ti saresti lasciata ammirare quel vestitino di carta giapponese con i fiori d'acqua e tutti i miei problemi si sarebbero accucciati in un angolo come un cane pentito … perché avevo osato dubitare della materia dei sogni.
Vedi ragazza, credere nell'impossibile è stata la causa dei miei guai e di tutte le mie grandezze.
Io ho puntato su tutte le roulette, sono andato sulla spiaggia con le scarpe d'inverno e mi sono steso in cappotto davanti al mare bruciante …
Disprezzavo i luoghi comuni e così non ho mai smesso di credere che esisti, che esistono ragazze che escono dai monitor con i vestiti a fiori.
E questo lo devo a mio padre che mi insegnò ad osare.
Ecco perché ti ho riscritto questa lettera e la imbuco nell'universo.
Non sono così sciocco da credere che tu non verrai mai. I miracoli sono più reali dei soldi.
La verità è che temo di deluderti! Sono scorbutico e pieno di dubbi e non ho mai imparato a ballare… ti annoieresti temo… e dopo qualche minuto di silenzio mi diresti: "Usciamo?" ma non mi va di uscire… poi questa sera in televisione c'è il mio documentario preferito e di là la cena è apparecchiata per uno... e poi ho l'ansia da prestazione va bene?!
Tu hai fatto l'amore fra stelle… io in letti di serie b… che la sigaretta dopo era l'orgasmo!
Non credermi ragazza che non ho questo è un vecchio gioco: provocare miracoli e smettere di stupirsi un attimo dopo…
Se a questo punto te ne andassi via sarei perduto.
Siamo mezzi uomini, mezzi maghi, eterni bambini!
Non credermi!Basta!Portami fuori!
È una sera così dolce… ci sarà pure , da qualche parte, una balera deserta… dove potrai insegnarmi il ritmo semplice e misericordioso della vita.
Ragazza che non ho oggi saremo in tanti ad attenderti lo sai?
Fai così… non pensare a me!
A forza di credere ai miracoli io ho imparato a reggerne l'assenza... ma uno, questa notte, uno…
almeno uno di noi, fallo felice!!!