venerdì 19 gennaio 2007

mitteleuropa here i come

Ed eccomi qui, a taper come si dice qui su una fottuta tastiera francese, non qwerty per intenderci...
Sono a Strasburgo e mi sono installato: come un virus malvagio nel cuore di un sistema operativo, adesso sono in parte franzoso: ho un conto bancario, un indirizzo, un telefono franzoso, una tessera universitaria.Insomma, pare che pure stavolta non mi sono perso.
IO NON MI DEVO PERDERE.IO NON MI DEVO PERDERE.IO NON MI DEVO PERDERE.
Me lo ripetevo stamattina, quando affrontavo da solo le strade buie di questa nuova città;e me lo sono ripetuto ieri sera quando arrivato in Germania mi sentivo dire che i treni per la Francia erano soppressi, il tutto in tedesco.La mia prontezza di spirito non mi ha fatto scoraggiare e dopo 1 siga ho sedotto una italiana che come me doveva arrivare pure lei a Strasburgo:voilà, smezzato taxi!!!!!

IN ALTRE NEWS:
complimentoni all'Architetto, che paperoghescamente come al solito si é (distinto tra gli altri) .Sono orgoglioso, e dico sul serio, di questo ragazzo.Te lo meriti, man.

A jimenez: mi delucidi in pvt la corrispondenza?

Dalla mitteleuropa é tutto, a presto.

1 commento:

jimenez ha detto...

ovviamente l'ultima lettera è inventata : l'ho scritta io per gioco. altre fanno parte di un epistolario variegato

e cmq, rispondi agli sms!!!!!!

vado a farmi una siga, ciao